Eccezione di prescrizione in materia previdenziale: non occorre individuare la norma e la durata del termine

Eccezione di prescrizione in materia previdenziale: non occorre individuare la norma e la durata del termine

Cassazione Civile, Sez. Lavoro, Sent. n. 9600 del 18/04/2018

SENTENZA

sul ricorso 2446-2013 proposto da:

V.M.G. [omissis] – ricorrente –

contro

I.N.P.S. – ISTITUTO NAZIONALE DELLA... Leggi tutto

L’Agenzia delle Entrate Riscossione è l’unico legittimato passivo necessario nelle opposizioni a cartella esattoriale

L’Agenzia delle Entrate Riscossione è l’unico legittimato passivo necessario nelle opposizioni a cartella esattoriale

Cassazione Civile, Ordinanza del 28.09.2018 n. 23627

ORDINANZA
sul ricorso iscritto al numero 8385 del ruolo generale dell’anno 2016, proposto da EQUITALIA SUD S.p.A.[…]
-ricorrente

nei confronti di C.S. [..]
-controricorrente

nonché

ROMA CAPITALE […]
-intimata

per la cassazione della sentenza del... Leggi tutto

Accettazione tacita dell’eredità: valore della denuncia di successione e della voltura catastale

Accettazione tacita dell’eredità: valore della denuncia di successione e della voltura catastale

Cassazione civile, sez. II, 12 aprile 2002, n. 5226

L’accettazione tacita di eredità ex art. 476 c.c. ben può essere desunta dalla voltura catastale dei beni immobili
appartenuti al de cuius, trattandosi di atto rilevante non solo dal punto di vista tributario, per il pagamento
dell’imposta, ma anche dal punto di vista civile, per... Leggi tutto

L’incompleta conoscenza dell’atto non esclude la decorrenza del termine per proporre opposizione ex art. 617 c.p.c.

L’incompleta conoscenza dell’atto non esclude la decorrenza del termine per proporre opposizione ex art. 617 c.p.c.

Cassazione Civile, Sez. III, Sent. del 12-06-2018, n. 15193

In base al principio di generale sanatoria della nullità degli atti processuali che abbiano comunque raggiunto il loro scopo, la comunicazione, da parte della cancelleria, del provvedimento del giudice dell’esecuzione è idonea a determinare il decorso del termine per la proposizione dell’opposizione... Leggi tutto

Disconoscimento della scrittura alla prima udienza o risposta successiva. L’omesso deposito di una memoria non determina decadenza

Disconoscimento della scrittura alla prima udienza o risposta successiva. L’omesso deposito di una memoria non determina decadenza

Cassazione civile, sez. VI, 15 Giugno 2018, n. 15780

“l’art. 215 c.p.c., comma 1, n. 2, sottopone il disconoscimento della scrittura privata a termine decadenziale, dovendo esso essere formulato nella prima udienza o nella prima risposta successiva alla produzione… Vertendosi di norma in tema di decadenza essa è di stretta interpretazione, per cui il contemplato effetto... Leggi tutto

Page 1 of 90
1 2 3 90