Realizzazione di box auto su proprietà esclusiva all’interno del condominio: il diritto al risarcimento del danno presuppone l’accertamento di un nesso tra la violazione di norme urbanistiche e l’effettivo pregiudizio subito dai vicini

Realizzazione di box auto su proprietà esclusiva all’interno del condominio: il diritto al risarcimento del danno presuppone l’accertamento di un nesso tra la violazione di norme urbanistiche e l’effettivo pregiudizio subito dai vicini

Corte di Cassazione, Sez. II, sentenza del 16 dicembre 2014, n. 26426

Svolgimento del processo

Il Condominio (omissis) , con atto di regolarmente notificato ai condomini C.B. e Cr.Fi. , riassumendo avanti al tribunale di Roma il giudizio proposto con citazione nel 1990, esponeva che i convenuti, avevano indebitamente tamponato e chiuso, senza... Leggi tutto

il limite di tollerabilità delle emissioni sonore può essere stabilito dal giudice in relazione al caso concreto

il limite di tollerabilità delle emissioni sonore può essere stabilito dal giudice in relazione al caso concreto

Cassazione Civile, sez. II, sentenza 06/11/2013 n° 25019

…è stato chiarito nella giurisprudenza di questa stessa Corte (cfr., ad es., Cassazione n. 1151 del 2003 e Cassazione n. 17281 del 2005), che i parametri fissati dalle norme speciali a tutela dell’ambiente (dirette alla protezione di esigenze della collettività, di rilevanza pubblicistica), pur potendo... Leggi tutto

Il condomino può aprire luci e vedute anche in violazione della normativa sulle distanze dettata dal cod. civ.

Il condomino può aprire luci e vedute anche in violazione della normativa sulle distanze dettata dal cod. civ.

Cassazione II civile dell’11 giugno 2013, N. 14652

Con atto di citazione notificato il 13 marzo 1997 (…) e (…) evocavano, dinanzi al Tribunale di Napoli, (…) e premesso di essere proprietari di alcune unita’ immobiliari site in (…), inserite nello stesso complesso immobiliare nel quale vi erano unita’ immobiliari di proprietà della... Leggi tutto

Nei rapporti tra unità condominiali la legittimità dell’opera va valutata in funzione non dell’art. 907 cc ma dell’art. 1102 c.c.

Nei rapporti tra unità condominiali la legittimità dell’opera va valutata in funzione non dell’art. 907 cc ma dell’art. 1102 c.c.

Cassazione Civile, Sez. II, Sent. del 23.02.2012, n. 2741

Si lamentano violazione degli artt. 1102, 906 e 907 c.c., e vizi di motivazione sulla lesione del diritto di veduta per non essere stata nemmeno indicata la distanza di legge che avrebbe dovuto essere rispettata e, a tutto concedere, la distanza avrebbe dovuto essere calcolata in orizzontale e non in... Leggi tutto

Page 1 of 2
1 2