Accettazione tacita dell’eredità: valore della denuncia di successione e della voltura catastale

Accettazione tacita dell’eredità: valore della denuncia di successione e della voltura catastale

Cassazione civile, sez. II, 12 aprile 2002, n. 5226

L’accettazione tacita di eredità ex art. 476 c.c. ben può essere desunta dalla voltura catastale dei beni immobili
appartenuti al de cuius, trattandosi di atto rilevante non solo dal punto di vista tributario, per il pagamento
dell’imposta, ma anche dal punto di vista civile, per... Leggi tutto

Sulla nullità dell’atto di citazione relativo a diritti autodeterminati (Trib. Napoli, Sez. dist. Ischia, Ordinanza del 14 ottobre 2015)

Sulla nullità dell’atto di citazione relativo a diritti autodeterminati (Trib. Napoli, Sez. dist. Ischia, Ordinanza del 14 ottobre 2015)

logo_sentenza

IL TRIBUNALE DI NAPOLI
SEZIONE DISTACCATA DI ISCHIA
R.g. ****
Il Giudice
Letti gli atti di causa;
verificata la... Leggi tutto

Azione di rivendicazione: il formulare una eccezione paralizzante non dà corpo al litisconsorzio necessario

Azione di rivendicazione: il formulare una eccezione paralizzante non dà corpo al litisconsorzio necessario

Cass. Civ, SS.UU., sentenza del 13 novembre 2013 n. 25454

l’eccezione riconvenzionale di proprietà esclusiva sollevata da un condomino – si legge in sentenza – non dà corpo a un’ipotesi di litisconsorzio necessario dei restanti condomini, che si verificherebbe, invece, ove egli proponesse, ai sensi degli artt. 34 e 36 cod. proc. civ., una domanda... Leggi tutto

Tra i gravi difetti costruttivi rientrano quelli che incidono sulla funzionalità globale e sul godimento della stessa

Tra i gravi difetti costruttivi rientrano quelli che incidono sulla funzionalità globale e sul godimento della stessa

Cassazione civile. sez. VI, sentenza del 13/11/2014, n. 24188

Contrariamente a quanto dedotto da parte ricorrente il caso concreto e stato esattamente assunto nella fattispecie astratta di cui all’art. 1669 cod. civ., risultando la decisione impugnata conforme a principio consolidato nella giurisprudenza di questa Corte secondo cui nell’ambito dei gravi... Leggi tutto

Distanze tra costruzioni – Regolamento edilizio comunale e principio di prevenzione

Distanze tra costruzioni – Regolamento edilizio comunale e principio di prevenzione

 Corte di Cassazione, sez. II civile, sentenza 4 dicembre 2014, n. 25637

La sentenza ha accertato che i convenuti avevano costruito (per primi) a distanza dalla linea di mezzeria variabile da un minimo di mt. 1,80 a un massimo di metri 3,60, inferiore a quella minima dei confine prescritta dallo strumento urbanistico locale, ritenendo la inosservanza... Leggi tutto

Page 1 of 3
1 2 3